MIRTILLO , GUSTO E UTILITA’

mirtillo_O1

IL GUSTO SI ACCOMPAGNA ALL’UTILITA’

 

images (21)

IL MIRTILLO ROSSO

Non soltanto farmaci. Per curare le infezioni urinarie, problema tanto diffuso soprattutto tra le donne, bisogna affidarsi al mirtillo rosso. Il consiglio arriva dal “Creighton University Medical Center” di Omaha, nello stato americano del Nebraska, dove un gruppo di ricercatori diretto dalla dottoressa Archana Chatterjee ha testato l’efficacia del mirtillo in questione su sessanta donne già affette da infezioni del tratto urinario. Nel corso del periodo d’osservazione, durato novanta giorni, le partecipanti hanno ricevuto un integratore quotidiano di mirtillo rosso in polvere (500 o 1000 milligrammi). Il risultato? Il 40 per cento delle donne ha ottenuto benefici immediati dalla cura naturale: ridotta la presenza del batterio Escherichia Coli (tra il 25 e il 45 per cento), la ricorrenza delle infezioni urinarie è notevolmente diminuita (dal 36 al 65 per cento).

La scoperta assume una particolare rilevanza. Se è vero, infatti, che le infezioni del tratto urinario (come la cistite) colpiscono soprattutto le donne, è altrettanto vero che ne sono spesso interessati anche gli uomini e i bambini. Anche per questo l’integratore a base di mirtillo rosso, i cui effetti benefici sono stati confermati dai ricercatori americani tre mesi dopo l’interruzione dell’esperimento, possono rappresentare una valida alternativa o magari un importante complemento alla tradizionale terapia antibiotica, come suggerito dalla dottoressa Chatterjee nelle conclusioni dello studio pubblicate sul portale della rivista scientifica “Current Bioactive Compounds”.

nettare-mirtillo-bio-img-01

IL MIRTILLO NERO
VISITANDO , COME OGNI MATTINA,  L’ALTRO NOSTRO BLOG , MI HA COLPITA PARTICOLARMENTE L’ARTICOLO SUI MIRTILLI ROSSI CHE ANNAMARIA HA RIPORTATO ANCHE QUI.
VORREI AGGIUNGERE CHE IL MIRTILLO NERO (IO NE FACCIO USO PER LA MACULOPATIA) E’ OTTIMO PER CURARE L’ATEROSCLEROSI,CATARATTA,DIABETE MILLITO, DIARREA, INSUFFICIENZA VENOSA, RETINOPATIA E TANTE ALTRE PATOLOGIE. BASTEREBBERO ANCHE 30 mm AL GIORNO.CERTO CHE LE RICERCHE FARMACOLOGICHE VANNO AVANTI , MA LE PROPRIETA’ DI MOLTE PIANTE O FRUTTI SONO RIMEDI NATURALI E NON DANNEGGIANO.

MIMMA

images (4)

Le proprietà del mirtillo nero
Il mirtillo nero è quello maggiormente ricco di principi salutari. Infatti contiene zuccheri e molti acidi, in particolare l’acido citrico (che protegge le cellule) ma anche l’acido ossalico, l’idrocinnamico e il gamma-linolenico. L’acido ossalico è quello che conferisce il classico sapore asprigno del frutto; l’acido idrocinnamico è molto efficace perché è in grado di neutralizzare le nitrosammine cancerogene (prodotte nell’apparato digerente in conseguenza dell’ingestione di nitrati); l’acido gamma-linolenico invece è molto utile al sistema nervoso perché previene la nefropatia diabetica.

Ma non è tutto: il mirtillo nero è particolarmente ricco di acido folico (una vitamina molto importante per le varie numerose funzioni che svolge) e contiene tannini e glucosidi antocianici, i quali oltre a dare al frutto il suo caratteristico colore, riducono la permeabilità dei capillari e ne rafforzano la struttura. Le antocianine infine, presenti in grandi quantità, rafforzano il tessuto connettivo che sostiene i vasi sanguigni e ne migliorano l’elasticità ed il tono. Riescono in tal modo a svolgere un’azione antiemorragica nonché contro i radicali liberi. Tutte questa sostanze poi favoriscono e aumentano la velocità di rigenerazione della porpora retinica, migliorando la vista specialmente la sera, quando c’è poca luce.

MIMMA & ANNAMARIA…a dopo