IL VALORE DEL TEMPO


Una riflessione segnalata da MARIA 

 

 

Per scoprire il valore di un anno, chiedilo ad uno studente che è stato bocciato all’esame finale.

Per scoprire il valore di un mese, chiedilo ad una madre che ha messo al mondo un bambino troppo presto.

Per scoprire il valore di una settimana, chiedilo all’editore di una rivista settimanale.

Per scoprire il valore di un’ora, chiedilo agli innamorati che stanno aspettando di vedersi.

Per scoprire il valore di un minuto, chiedilo a qualcuno che ha appena perso il treno, il bus o l’aereo.

Per scoprire il valore di un secondo, chiedilo a qualcuno che è sopravvissuto a un incidente.

Per scoprire il valore di un millisecondo, chiedilo ad un atleta che alle Olimpiadi ha vinto la medaglia d’argento.

Il tempo non aspetta nessuno.

Raccogli ogni momento che ti rimane, perché ha un grande valore.

 MARIA

U PINSIERU DI LA VITA (IL PENSIERO DELLA VITA)

tramonto_00001Pensieri che ogni tanto ci sfiorano…

Vulissi ppì na vota
Nun pinsari a la morti;
Ma si mi sientu sulu e scunsulatu,
Ci pienzu, eccomu si ci pienzu…

Vulissi ppì na vota
Nun pinsari all’amuri;
Ma si t’incontru e ti taliu,
Ci pienzu, eccomu si ci pienzu…

Vulissi ppì na vota
Nun pinsari o Patri Eternu;
Ma taliannu lu suli, a luna e li stiddi,
Ci pienzu, eccomu si ci pienzu…

Vulissi ppì na vota
Nun pinsari a nenti;
Ne a morti, ne all’amuri e ne a felicità
Ma comu si fa?

Vulissi ppì na vota
Nun pinsari a nenti;
Ne a li peni, ne a li dulura e ne a la puvirtà
Ma comu si fa ?

Vulissi ppì na vota
Nun pinsari a nenti;
Ne a fami, ne a li guerri e ne all’inciviltà
Ma comu si fa ?

Ma comu si fa ?
A nun ci pinsari si poi l’omu
Curri sempri versu la morti
Senza amuri , senza spiranza ?
E senza lu Patri Eternu ?

Ma comu si fa a nun ci pinsari ?

TRADUZIONE

IL PENSIERO DELLA VITA

Vorrei per una volta
Non pensare alla morte;
Ma se mi sento solo e sconsolato
Ci penso, eccome se ci penso…

Vorrei per una volta
Non pensare all’amore;
Ma se ti incontro e ti guardo
Ci penso eccome se ci penso…

Vorrei per una volta
Non pensare al Padre Eterno;
Ma guardando il sole, la luna e le stelle
Ci penso, eccome se i penso…

Vorrei per una volta
Non pensare a niente;
Ne alla morte, ne all’amore e né alla felicità,
Ma come si fa ?

Vorrei per una volta
Non pensare a niente;
Ne alle pene, ne ai dolori e ne alla povertà
Ma come si fa ?

Vorrei per una volta
Non pensare a niente;
Ne alla fame, ne alle guerre e ne alle inciviltà
Ma come si fa ?

Ma come si fa,
A non ci pensare se poi l’uomo,
Corre sempre verso la morte
Senza amore, senza speranza
E senza il Padre Eterno ?

Ma come si fa a non ci pensare ?

Salvatore Migliore13256440_1039100379471941_19259457280554956_n

CON I TUOI OCCHI

poesia-2_0

girasolegirasolegirasoleHo chiesto al Tempo

Se me ne dava un po’

 

A che ti serve?

Per incontrare una donna

 

Non puoi  chiederlo solo a me

 Io sono il Tempo

Chiedi alla Speranza

Speranza, 

tu che sei così buona

Dammene un filo

Aiutami, a trovare la donna che amo

 

 perfezione-in-amore

Ma prima dimmi

A che ti serve sperare?

Per non perdere il coraggio di vivere

Si, te lo concedo,

Ma sappi che solo io non basto?

Cosa devo fare?

Amare

E tener Fede alla Promessa

Al Tempo, alla Speranza, alla Fede

Quante cose!

Non ti sembra di esagerare?

Tutte  queste cose

Ti servono per comprendere

Il senso della vita

E qual è?

Il senso dell’Amore

Quello di amare…sempre

E di essere amati

Vi ringrazio Tutti.

Ma ho due desideri:

Incontrarla

E sapere se mi ama

La vedrai

Per sapere se ti ama

“abbracciala

posa il tuo sguardo nei suoi  occhi

E ascolta i palpiti del suo cuore”

 Vincenzo Liberale

girasolegirasolegirasole

 

QUESTA NOTTE UNA VOCE

183000

Il mio corpo, questa notte, tremava
Era l’amore che il mio cuore chiamava,
Ma lui beato e tranquillo dormiva,

Allora l’amore che al petto bussava :
“Svegliati cuore” forte gli gridava;
Ma il sonno di ascoltare, gli impediva.

E il corpo, che di giorno, per Lei piangeva,
Lo scosse tutto mentre gli parlava.
Ma lui batteva, dormiva e batteva.

Ed era sordo perché di giorno per Lei soffriva
E almeno la notte riposare voleva.
Poi all’improvviso mentre sognava

sentì una voce che chiamava:
“Ciao come stai “? Dolcemente gli chiedeva.
Ma si… era Lei che parlava.

E si svegliò ridendo
e piangendo,
perché l’amava.

 

13256440_1039100379471941_19259457280554956_n

Salvatore Migliore

POESIE D’AMORE

Le più belle poesie d’amore  di tutti i tempi

1695mq8

cascata-di-fiori

NON TI  PARE MERAVIGLIOSO?cascata-di-fiori
Io non ti conoscevo,
tu ignoravi la mia esistenza.
Pensa; e se le strade della vita
sulle quali noi camminiamo
non si fossero mai incontrate?
Una inezia, un ostacolo qualunque,
e noi saremmo rimasti lontani,
non ci saremmo conosciuti mai.
Sono talmente convinto
che era necessario che noi ci incontrassimo
che questo pensiero mi fa paura.
Dovevamo incontrarci,
perché Qualcuno ci guidava.

(Pieter Van Der Meer)

Le più belle poesie d’amore di tutti i tempi

(Enzo)

cascata-di-fioricascata-di-fiori

tumblr_nyt3q2PMHF1s8hacuo1_500

Tu mi ricordi

Tu mi ricordi una poesia che

non riesco a ricordare una canzone

che non è mai esistita 

e un posto in cui non devo essere
mai stato.

(Efraim Medina Reyes)

cascata-di-fioricascata-di-fioricascata-di-fiori

Poesie suggerite da Enzo

 

POESIE D’AMORE

1695mq8

O Signore, il mio cuore non mi basta più,
quella che io amo è grande quanto il mondo:
mettimene nel petto un altro
che sia grande quanto il mondo.

gabbia-uccellino

.

Continui a chiedermi la data della mia nascita
prendi nota dunque
ciò che tu non sai,
la data del tuo amore:
quella è per me la data della mia nascita.

.

gabbia-uccellino

Io non ho detto loro di te
ma essi videro che ti lavavi nelle mie pupille
io non ho parlato loro di te
ma essi ti hanno letto nel mio inchiostro e nei miei fogli
L’amore ha un profumo
non possono non profumare i campi di pesco.

.

gabbia-uccellino

La cosa più bella del nostro amore è che esso
non ha razionalità né logica
La cosa più bella del nostro amore è che esso
cammina sull’acqua e non affonda.

Nizar Qabbani

Nizar Qabbani

Nizar Qabbani (1923-1998)

Il massimo esponente della poesia araba del XX secolo; ha cambiato l’anima del popolo siriano diviso fra passioni e contraddizioni. Un cantore che esplorava con eleganza e semplicità i territori dell’amore, dell’erotismo e della religione. Fu una tragedia a spingere Qabbani alla poesia: quando il futuro poeta e diplomatico aveva 15 anni, sua sorella Wisal, di dieci anni maggiore, si uccise per evitare un matrimonio che non voleva con un uomo che non amava. Ai suoi funerali Qabbani decise di combattere quell’ingiustizia sociale che era stata causa della morte della sorella. “L’amore nel mondo arabo è come un prigioniero e io voglio liberarlo. Voglio liberare l’anima araba, i suoi sensi e il suo corpo con la mia poesia” disse un girono a un intervistatore che gli chiedeva se fosse un rivoluzionario. Lo era Qabbani: un rivoluzionario dell’amore, dell’eros, dell’uguaglianza tra uomo e donna in un mondo come quello arabo dove tutto questo era ed è difficile da accettare.

 

 

  Enzo & Annamaria

LA POESIA COME LINGUAGGIO DEL CUORE

 

poeta

Ducky:                        Enzo,  mi è venuta un’idea prova a pubblicare poesie.

Enzo:                          Buona idea.

Ducky:                        …poesie  note e non note A scuola non si studiano tutte.

Enzo:                         Non solo. Potrei  offrire in lettura solo… poesie d’amore.

Gentile Lettore, permettimi di citare la definizione di POESIA  di Leonardo da Vinci.

“La Pittura è una Poesia,

che si vede e non si sente,

e la Poesia è una Pittura,

che si sente e non si vede.

 

Spero inoltre che il mio gesto  e la grandezza letteraria ed emotiva delle liriche possano darti emozione e conforto.

Questa settimana ti offro la seguente lirica  della poetessa Alda Merlini.

 

Enzo

 

1695mq8

maxresdefault (1)

download

“Prima di venire”

 

Prima di venire
portami tre rose rosse
Prima di venire
portami un grosso ditale
Perché devo ricucirmi il cuore
e portami una lunga pazienza
grande come un telo d’amore
Prima di venire
dai un calcio al muro di fronte
perché li dentro c’è la spia
che ha guardato in faccia il mio amore
Prima di venire
socchiudi piano la porta
e se io sto piangendo
chiama i violini migliori
Prima di venire
dimmi che sei già andato via
perché io mi spaventerei
e prima di andare via
smetti di salutarmi
perché a lungo io non vivrei.

 

download

Annamaria… a dopo

PROF

162435041--th-a59506fe-a0d3-4f9d-b32e-74628eb16daa

separatore

PROF.
QUANDO ANDRAI IN PENSIONE,
TI RITROVI A DOVER FARE SCELTE DIFFICILI,
TIPO,
OGGI PORTO AL PARCO IL CANE,
OPPURE VADO A PESCARE?
IL TEMPO NON PASSA MAI,
ANCHE SE PENSI DI FARE TANTE COSE,
NON AVRAI VOGLIA DI FARE NULLA,
SARAI LI SEDUTO A PENSARE,
LE CORSE PER NON ARRIVARE IN RITARDO,

images
FARE L’APPELLO,LE INTERROGAZIONI,
LE VERIFICHE E I COMPITI PER CASA,
TU, CHE NON VEDEVI L’ORA DI RIPOSARE,
VORRESTI ANCORA INSEGNARE,
TU, CHE CI URLAVI DI FARE SILENZIO,
ORA TI MANCANO LE NOSTRE VOCI,
CHISSA’ SE UN GIORNO CI INCONTREREMO,
MA DI SICURO SAREMO TUTTI RINCHIUSI NEL TUO CUORE,
E NOI RICORDADOCI DI TE DIREMO,
PROF TI VOGLIO BENE.
MIMMA

separatore

VORREI MA NON POSSO

solitudine-e1365417343116

Com’è buia la notte
Ho tanta voglia di piangere,
di gridare ma non posso…
Com’è cattiva la gente
Vorrei uccidere tutti,
vorrei odiare ma non posso…
ma cos’è questa vita ?
vorrei vedere, vorrei capire,
vorrei forse morire ma non posso…
Com’è bello quel fiore
Vorrei tanto averlo,
vorrei amarlo ma non posso…
Però se un giorno quel fiore
Parlasse e dicesse “ti amo”
Io non direi più non posso…
Perché amerei quel fiore
Amerei la vita, amerei il Signore.
Amerei ma non posso…
Mio Dio perché ancora non posso ?

Toto’ Migliore

L’ANGOLO DELLA POESIA

Tre poesie, tre amici del blog, tre modi diversi di esprimere un solo ed unico sentimento , l’Amore. 

girasolegirasolegirasole

libro-animato1

SAI PERCHE’ MI PIACI? (GUGLIELMO)

Sai perchè mi piaci.
perchè sei tanta,
di amore.
perchè mi piaci.
perchè sei donna.
sempre.
perchè mi piaci.
perchè sei tutta da
amare, e non da
guardare.
perchè mi piaci.
perchè quando,
ti guardo, sei sempre
piu’ bella,
meno di oggi
e piu’ di domani.
perchè mi piaci.
perchè, perchè, perchè…

girasolegirasole

moton19

UN BACIO (ENZO)

Un bacio! / Uno? / Si, uno solo! /  Ecco…! /Un altro…appassionato…senza fine / Aggiungi tu il sapore / Io aggiungo / La fortuna di averti incontrata / Il primo tuffo al cuore /L’assenza di sonni tranquilli / I risvegli bruschi / Le lacrime nelle ore d’insonnia / Aggiungi poi / Tutte le volte che ho invocato il tuo nome / La pena della lontananza / L’ansia di rivederti / il tempo che svanisce e scivola via impietoso  / i fremiti al tocco soffice delle tue carezze / I tuoni delle palpitazoni / E ancora… /Il vulcano che agitasti quando incrociai il tuo sguardo / ove lessi diun nuovo modo di sognare / Aggiungi ancora…no…/ Non aggiungere più nulla /Stringimi forte,  /Plachi i miei desideri che danzano.

girasole

ASPETTAVO TE ( MARIO)girasole

Ho percorso abissi del tempo, ho camminato nei gorghi di solitudini,
sono passato sopra voragini di disperazione, di noia, con gli anni che sono venuti e andati.
Ho attraversato giorni uguali, giorni solitari e gli oceani del tempo,
per trovarti, per aspettarti; ti ho cercata, in giorni insipidi e tediosi,
tra panchine solitarie, piene di foglie, in giorni bui, di pioggia, in giorni vuoti,
e adesso ci sei tu, ti ho trovata e non ti lascerò, finche vorrai… finché ci sarò…

girasole

Annamaria… a dopo