SI RIDE, SI PIANGE

27-aprile-2014

separatore (1)

Beati  generation , by Spinoza.it

Beati generation , by Spinoza.it

 

Quattro papi a San Pietro. È Vatican Rumble.

-Due papi santi e altri due in piazza San Pietro a celebrarli. Ma sarà dura arrivare a 2048.

-Per la canonizzazione di Roncalli e Wojtyla schierati diecimila agenti. Si temono scontri tra le due tifoserie.

 

-Per Giovanni XXIII la Chiesa non ha atteso la prova del secondo miracolo. Strano, non è da loro andare sulla fiducia.

-In molte chiese di Roma oggi è possibile pregare in diverse lingue. Basta essere posseduti.

-Dalle 9 alle 15 divieto assoluto di sorvolare Roma. I due santi dovranno aspettare per usare i nuovi superpoteri.

-(Finora la diretta Sky è deludente. Mi aspettavo la copertina di Caressa)

-Sequestrate immagini di Wojtyla palesemente false. Erano perfettamente a fuoco.

-Su piazza San Pietro incombe il rischio di pioggia. Bertone: “Tranquilli, nel caso si fa a casa mia”.

-Attesi 24 capi di Stato e 10 premier. Ma ora basta parlare di questa legislatura.

-Il pensiero va a chi avrebbe voluto esserci ma non ha potuto. Come Pinochet.

-Alcuni preti imbracciano le chitarre e intonano Funiculì funiculà. Non sanno proprio infiltrarsi, questi sbirri.

-Arriva anche il sindaco Marino. Con il cestino per le offerte.

-(In questo momento a Roma ci sono più papi che linee della metro)

-Una comitiva di disabili tenta di aggirare le transenne. Come al solito.

-Distribuite un milione di bottigliette d’acqua. Ora si attende con fiducia il miracolo.

-Disappunto dell’associazione degli albergatori romani: “Non potevate farne uno per volta?”

-Tantissimi i polacchi a Roma. Hanno dovuto chiedere le ferie a Marchionne.

-(In Polonia è rimasta così poca gente che la Germania potrebbe conquistarla con 4 soldati su una Panda)

-Ratzinger non aveva mai visto così tanti polacchi. Intendo vivi.

-Pioggia battente su piazza San Pietro. Molti hanno dovuto chiudere gli impermeabili.

-Numerosi i riferimenti al Concilio Vaticano II. Ma il III quando esce?

-Molti fedeli seguono la canonizzazione davanti alla statua di Wojtyla. Incuranti del pericolo.

-Papa Francesco è concentratissimo. Un errore e Ratzinger è lì, come Inzaghi.

-Facebook è down. Per farci sentire sempre di più nel Medioevo.

-Sull’altare un’ampolla con il sangue di Wojtyla e un lembo di pelle di Giovanni XXIII. Ora serve solo un fulmine.

-Bergoglio: “Sono i santi a mandare avanti la Chiesa”. Quindi vedete di non risparmiare sui souvenir.

-“Beati quelli che pur non avendo visto, hanno creduto”, ha commentato Renzi aprendo la campagna elettorale.

-Malinteso alla frase “Scambiatevi un segno di pace”. Sono decollati gli F-35.

-Ora le letture del Vangelo in latino e greco. Allo Scientifico, matematica.

-(Prima le letture in italiano, poi il Vangelo in greco. È la santificazione del default)

-Presente la donna che il giorno della beatificazione di Wojtyla guarì miracolosamente da un aneurisma. Deve fare il tagliando.

-La suora miracolata da Giovanni Paolo II aveva il Parkinson. Da allora stupisce i medici con il suo twerking.

-Anche il miracolato da Roncalli è voluto essere presente a tutti i costi. Nonostante sia morto da 45 anni.

-La cerimonia di canonizzazione è finita. Potete richiudere Ratzinger nella cripta.

-(È stata una giornata faticosa per Papa Ratzinger. E anche per Frate Indovino)

-A fine cerimonia vengono liberati dei palloncini. “I bambini invece restano qua”.

-Bergoglio saluta Napolitano con affetto. Sa che potrebbe essere l’ultima volta.

separatore (1)

Autori: maurizio neri, il mago di floz, venividiwc, sisivabbe, pirata21, abkualcosa, batduccio, serena gandhi, dan11, donna felicità, ‘lfoda, giggi, e s’ciucaren, mantovanale, baronda, asfidanken, virgilio natola, tengu, andre21, rostokkio, mordicchio, goemon ishikawa e xanax.

Illustrazione: sciscia.

Annamaria… a dopo

SI RIDE, SI PIANGE

 

arton16870

Renzi il bluff per antonomasia!!!

matteo-renzi-berlusconi5

 

 Ecco il “rullo compressore” Renzi:

– Mai al governo senza elezioni (è andato al governo senza elezioni)

– La politica deve riavvicinarsi PA entro 15 giorni (rimandato alla fine di settembre)
– Censimento sul patto di stabilità entro il 10 marzo (non c’è stato)
– Andrò dalla Merkel col Job act già pronto (il Job act non c’è)
– Abolizione delle Provincie (26mila consiglieri comunali e 5mila assessori in più rispetto a prima)
– Non escludo che restituiremo i rimborsi elettorali (si son tenuti tutto, si vede che questo nel cambiamento non è incluso)
– Da mercoledì 8 marzo si comincia ad abbassare le tasse (aumentato TASI, benzina e tassa sulle rendite finanziarie)
– Agiremo sui dati allarmanti della disoccupazione (nominato ministro dello Sviluppo economico una la cui azienda di famiglia ha l’80% della manodopera delocalizzata in Romania)
– Legge sul conflitto di interessi entro i primi 100 giorni (PD vota contro la legge sul conflitto di interessi)
– L’acquisto degli F35 va rivisto (l’acquisto degli F35 è stato riconfermato uguale a prima)
– 80 euro in più in busta paga dopo le Europee con l’abolizione dell’IRPEF (i comuni aumentano l’IRPEF)
– Messo all’asta le auto blu (solo 100 usate mentre ne comprano 1.300 nuove)...

Annamaria… a dopo

SI RIDE, SI PIANGE

 

Per corrugare la fronte si mettono in movimento ben sessantacinque muscoli. Per sorridere solo diciannove. Allora, almeno per economia, sorridi!

 
CONFERMO!!!…

 A L L E G R I A A A A A A A A A A !!!

La moglie obbediente

 

C’era un uomo che aveva lavorato tutta la vita, aveva risparmiato tutti i suoi soldi, e quando si trattava di spenderli era un vero ‘avaro.’

Poco prima di morire, disse alla moglie…. ‘Quando muoio, voglio che tu prenda tutti i miei soldi e li metta nella bara con me. Me li voglio portare con me nell’aldilà.’

E così si fece promettere con tutto il cuore dalla moglie, che quando sarebbe morto lei avrebbe messo tutti i suoi soldi nella cassa con lui.

Beh, poi morì.

Al funerale, era steso nella bara con vicino la moglie, vestita di nero, seduta affianco alla sua migliore amica.

Quando fu finita la cerimonia, e si preparavano a chiudere la bara, la moglie disse : ‘Aspettate un momento!’

Aveva una piccola scatola di metallo; si avvicinò con la scatola e la mise nella cassa.

Chiusero la bara e la portarono via.                                                                                          

A quel punto la sua amica le disse : ‘Ragazza, non sapevo che  eri così tonta da mettere tutto quel denaro la dentro con tuo marito.’

La moglie fedele rispose : ‘Senti, io sono una persona credente; non posso tornare sulle mie parole. Gli ho promesso che avrei messo quei soldi nella bara con lui.’

‘Vuoi dire che hai messo tutto quel denaro li dentro con lui !?!?!?’

‘Certo che l’ho fatto’  disse la moglie. L’ho preso tutto, l’ho messo sul mio conto, e gli ho fatto un assegno……. Se riesce a incassarlo se li può spendere tutti.’

 

Questa storia è dedicata ad ogni donna furba e . . .  ad ogni uomo che pensa di essere più furbo delle donne ! ! !

 divider
 

E ancora…

 

download (4)
 6950
divider
ideologia 
MARIA & ANNAMRIA...a dopo

MARIA & ANNAMARIA…a dopo

 

SI RIDE, SI PIANGE

 

 Il vizio dell’anglicismo rappresentato in questa vignetta.In effetti non se ne puo’ più dell’utilizzo di termini anglosassoni per i quali esistono parole italiane che li traducono adeguatamente.  

Robe da Tablet - UN VERO ITALIANO di Osvaldo Contenti

La Nonnina

 

nonnina

Una signora sull’ottantina, comunque ancora piuttosto frizzante,

 entra in farmacia:

 – Buongiorno signore, avete dell’aspirina?

 – Sì, certamente

 – Antidolorifici ne avete?

 – Sì

 – E gli antireumatici?

 – Certo!

 – Avete del Viagra?

 – Sì, ma serve la ricetta del medico.

 – Gel per le emorroidi?

 – Naturalmente…

 – Lenitivi per il fegato?

 – Nessun problema… ma…

 – Antidepressivi?

 – Certo, ma non senza ricetta!

 – Sonniferi?

 – Idem come sopra: serve la ricetta!!

 – Qualcosa per aiutare la memoria?

 – Si, abbiamo anche questo…

 – Pannolini per incontinenti?

 – Certamente, sono là…

 – E avete…

 – Senta signora, questa è una delle migliori farmacie della città,

 -offriamo tutti i servizi migliori. Cosa le serve esattamente?

 – Ecco, a fine mese sposerò Alberto, che ha 95 anni: volevamo sapere

– se possiamo lasciare la nostra lista nozze qui!

(paolo schirru)

Annamaria…a dopo