CONSIGLI UTILI

COME ELIMINARE GLI ODORI DALLA TUA CUCINA

Odore di fritto, di bruciato o di pesce: mai più un problema

Chi ama cucinare lo sa: l’ambiente della cucina finisce sempre per essere impregnato di odore di fritto, di pesce, di arrosto o di altre pietanze. Durante i pasti è piacevole ma dopo bisogna porre rimedio e, oltre a spalancare le finestre, si può usare qualche altro trucco.

Lavanda – La lavanda ha un profumo fresco e gradevole. Per diffondere il suo aroma in casa è sufficiente versare qualche goccia del suo olio essenziale in acqua e poi far bollire il tutto in un pentolino. La lavanda ha anche utili proprietà antibatteriche.

Limone e arancia – Anche l’odore più persistente può scomparire grazie al limone e all’arancia. Il procedimento è semplice: butta in acqua qualche scorza di questi agrumi e porta a bollore. Quindi abbassa il fuoco e lascia andare l’acqua a cottura lenta fino a quando il profumo non si sarà sparso per tutto l’ambiente.

Aceto di mele – Se si devono bollire broccoli e cavolfiori e non si ama il loro forte odore, si può aggiungere un cucchiaio di aceto di mele direttamente alla verdura in cottura. Questo aceto non lascerà sapore e non disturberà la ricetta; ma soprattutto limiterà il diffondersi dell’aroma sprigionato dalle crocifere.

Chiodi di garofano e mandarino – Molte sono le erbe che, bollendo in acqua, sprigionano profumi persistenti, delicati e non fastidiosi. Per un aroma nuovo si può provare ad accoppiare qualche buccia di mandarino e qualche chiodo di garofano e a usare lo stesso procedimento descritto sopra.provare ad accoppiare qualche buccia di mandarino e qualche chiodo di garofano e a usare lo stesso procedimento descritto sopra.

By Detto fra noi – Annamaria… a dopo