IL COLPO DI FULMINE

TRE ORMONI CI FANNO INNAMORARE

 


Enzo/Duck

Enzo: Credi al colpo di fulmine, Ducky?

Ducky: No, fratello caro. Non ci credo. Ci vuole tempo per sentirsi
attratto da una persona. Intanto, gustiamoci il caffè, così ti svegli.

Enzo: Studiosi hanno appurato che siamo “attratti” da una persona se nel nostro organismo scorre una sostanza, prodotta da ghiandole endocrine, che sono ossitocina, adrenalina e dopamina.

Ducky: …e che fanno queste tre “Sorelle Bandiera?”

Enzo: Queste Sorelle Bandiera”, come tu le chiami, attivano funzioni vitali del nostro organismo e ci fanno stare meglio.

Ducky: Sentiamo, avanti spiegati!

Enzo: Questi ormoni accelerano il tempo di attrazione.

Ducky: Non ci capisco nulla. Spiegati meglio.

Enzo: E’ come un’attrazione fulminea. Le ricerche in merito fatte da studiosi affermano che siamo abbagliati da una persona in una frazione di secondo.

Ducky: Parli del colpo di fulmine?!

Enzo: Finalmente, ci sei arrivato!

Ducky: Ehhh come la fai difficile. E parli come ci fece nostra madre.

Enzo: Testa dura, se studiavi di più non ci avresti messo tanto tempo a capire. Comunque, sarò più chiaro. Succede in meno di 20 centesimi di secondo. Questo secondo gli scenziati dell’Università di Syiracuse…

Ducky: … a Siracusa dicono questo?

Enzo: Macché Siracusa…io mi riferisco a Syracuse, l’Università nello Stato di New York, degli Stati Uniti Ripeto: 20 centesimi è il tempo in cui avviene l’innamoramento improvviso, ciò che chiamiamo “colpo di fulmine. Gli antichi Romani lo attribuivano al dio dell’amore che scagliava le frecce facendo innamorare le persone.

Ducky: Interessante, continua!

Enzo: Gli scenziati dicono che in un tempo brevissimo si attiva il rilascio nel corpo di 3 ormoni- come ti ho già detto: ossitocina, adrenalina e dopamina che generano un senso di felice eccitazione simile a quello di una droga: l’attrazione per l’altra persona. è fulminea, fatale e senza scampo. Chiaro?

Ducky: Limpido. Ma toglimi una curiosità. Il “colpo di fulmine” può avvenire solo fra un uomo e una donna?
Enzo: Succede anche fra gay. Ma avviene in percentuale più fra uomo-donna; fra loro due accade più agli uomini che alle donne, in quanto, rispetto alla donne, gli uomini vivono più sull’aspetto visivo.

Ducky: Direi più portati a “guardare”.

Enzo: Ma…forse hai ragione.

Ducky: Ho ragione!

Enzo: Questa è una opinione tua. Torniamo a noi. Il “colpo di fulmine.” è un innamoramento a prima vista che coinvolge psicofisicamente e irresistivamente una persona dichiara lo psicologo e sessuologo Lucio Bonafiglia. Lo stesso Bonaglia ci tiene a chiarire che “il colpo di fulmine” non si deve confondere con l’attrazione sessuale né con l’eccitazione genitale immediata, anche se l’attrazione sessuale ha la sua parte.

Ducky: Allora come si fa a capire se un individuo è preso o coinvolto dal classico “colpo di fulmine?”.

Enzo: I sintomi sono i seguenti:
– la mente;
– senso di appagamento;
– desiderio irrefrenabile di rivedere la persona;
– desiderio di ascoltarla per ore, addirittura di passare con lei il resto della vita;

A LIVELLO FISICO:
– si avvertono “farfalle nello stomaco “;
– frequenza respiratoria e cardiaca per le emozioni;
– eccitazione;
– insonnia legata agli ormoni in circolo;
– distorsione nel “modo” di vedere la persona che ci ha attratto perché idealizzata senza difetti.

Darwin avrebbe detto: “Il colpo di fulmine è una magia di un incastro perfetto fra due persone.”
Immaginiamo che Cupido ci scagli una freccia appena entrato in un bar ferendoci di un’attrazione magica per aver visto una donna mentre gusta un caffè. Siamo attratti da una ineffabile magia, cioè, preda di un “colpo di fulmine”.

La scienza non è riuscita a spiegare il rapidissimo innamoramento. Ma c’è chi parla di “incastri cromosomici, chi teorizza e tira in ballo la reincarnazione secondo cui l’oggetto del colpo di fulmine sarebbe o è stato il nostro partner in una vita precedente.

Ducky: Lasciamo stare teorie che sanno di fantasie e andiamo sul concreto.

Enzo: Hai ragione. Lo psicologo Bonafiglia è convinto che chi viene colpito dal colpo di fulmine resta? catatonico…

Ducky: …cacatonico? Ho capito bene?

Enzo: Ducky, ci sei o fai? Ho detto “catatonico”.

Ducky: Giuro, ho capito “cacatonico” e stavo proprio per chiederti il significato. Insomma, me lo spieghi?

Enzo: La catatonia è una malattia caratterizzata da stupore e immobilità o al contrario o, iperattività motoria. Insomma, resta fermo e stupito o al contrario si eccita…come , infatuato…:un rimbambito; si mostra gentile o imbranato. L’impulso di rivedere la persona che interessa è come una droga, condita da propositi irrazionalità.

Ducky: Sembra un caso clinico.

Enzo: Spesso lo è. Se il colpo di fulmine è di entrambi, tutto potrebbe risolversi in armonia e felicità. In caso contrario, esaurita la fase del colpo di fulmine e dell’innamoramento, è probabile che la persona amata venga fuori per quello che è: cioè, non come la si vedeva. Nel momento in cui il fuoco si segne viene pronunciata la frase fatidica e classica: è stato un “colpo di fulmine”, molto meno doloroso nella fine rispetto all’innamoramento.

Ducky: Una volta tu mi dicesti- parole tutte tue – “non merita alcun premio chi s’innamora, né punizione chi si disamora.”.

 

Enzo: Sì, ricordo. E ne sono convinto. Accade che il cuore si acquieta e lascia il posto alla logica della ragione. A Cupido, dio dell’Amore non resta che la tristezza di aver fallito. Per fortuna, sono più numerosi i colpi di fulmine che vantano esito felice.

Ducky: Ti applaudo muto e corro a fare due caffè.

Rif. Airone
Monica Morandi

Annamaria… a dopo